AirSelfie, la flying camera tascabile che si crede un drone

airselfie camera

AirSelfie

I selfie sono tutto fuorché una moda passeggera. Eppure, per quanto abbiano rivoluzionato il mondo dei social network e in un certo senso anche il modo di fare informazione e di comunicare con le altre persone, i selfie hanno un aspetto che li rende ancora un po’ acerbi: la scomodità nello scattarli. Per questo motivo la tecnologia si è evoluta inventando i selfie stick e le fotocamere frontali degli smartphone che oramai possono scattare foto anche semplicemente con un comando vocale.

Eppure tutto ciò non basta, perché c’è sempre il desiderio di scattare foto ancora più belle e che appaiano soprattutto meno forzate. La parola fine sembra in grado di metterla soltanto AirSelfie, la prima flying camera tascabile nata appositamente per permettere a chiunque di scattarsi selfie in tutta libertà! Dietro questo nome si nasconde una sorta di drone, o meglio, un piccolo quadricottero dotato di microscopici motori burshless e di un case lavorato in alluminio anodizzato che è appunto in grado di spiccare il volo.

airselfie camera

Al suo interno è ospitata una fotocamera da 5 megapixel che serve per scattare foto e per registrare video di noi e di tutto ciò che ci sta attorno: il sistema volante ci permetterà di fare questo genere di cose senza più alcuno sforzo e soprattutto riprendendo tutti quei bei paesaggi che finora abbiamo sempre dovuto sacrificare (del resto il braccio ha un suo limite, o forse no?). Air Selfie è pilotabile nei movimenti e gestibile nelle funzioni, come appunto lo scatto della foto, direttamente dallo smartphone.

Ma i suoi punti di forza non finiscono mica qui, anzi, tra i vantaggi fatti propri da questo marchingegno v’è la sua portabilità, visto che Air Selfie si propone come un dispositivo di piccole dimensioni e facilmente riponibile in borsa. Tra l’altro, proprio per agevolare ergonomia e portabilità, la fotocamera volante può anche essere inserita direttamente nella cover del nostro smartphone e quindi trasportata e ricaricata con una semplicità estrema. Ora come ora, però, tenete conto che l’abbinamento con le cover dotate di sistema di ricarica vale solo per iPhone 6/6S/6 Plus e 6S Plus, iPhone 7/7 Plus, Huawei P9, Samsung Galaxy S7 e Google Pixel. In alternativa si può optare per una Power Bank che fornisce appunto la stessa funzione di ricarica e che si presta per chi non dovesse avere uno dei telefoni compatibili.

Proseguendo coi suoi punti forti vale la pena segnalare che Air Selfie si connette allo smartphone via Wi-Fi, così da condividere le foto col telefono in un battibaleno. In ultimo, ma non meno importante, va detto che la batteria supporta fino a 20 ricariche complete dell’apparecchio, ciascuna delle quali garantisce un’ora di volo; pertanto non ci saranno problemi nel portarsi dietro la flying camera con la sua dock ricaricabile (che come dicevamo può essere una cover per smartphone o una power bank).

Insomma, un prodotto estremamente interessante per gli amanti di foto e video creativi e originali, o ancora meglio, memorabili! E soprattutto, per gli appassionati di viaggi che vogliono poter contare su un materiale-ricordo davvero unico nel suo genere. Air Selfie è in preordine a 259 euro per un periodo limitato di tempo su www.airselfiecamera.com.