Dogdrones: ora i droni raccolgono (anche) le cacche dei cani

dogdrones

Pensavamo di averle viste tutte, e invece no: i droni ora possono fare anche altro, come raccogliere le cacche dei cani, per esempio! Il nuovo innovativo progetto si chiama Dogdrones, un apparecchio che a quanto sembra sarebbe in grado di ripulire gli spazi pubblici dagli escrementi dei cani.

L’idea di dar vita a un prodotto così particolare è venuta per la prima volta al portale olandese Tinky.nl specializzato in animali domestici, con la collaborazione di Space53, società sempre olandese che si occupa però di droni.

A primo impatto il sol pensare a un drone che raccoglie le cacche dei cani potrebbe far sorridere, ma la verità è che il progetto di Tinky.nl è più vero e solido che mai: dal momento in cui ogni anno, nei Paesi Bassi, più di 100 milioni di chili di escrementi vengono smaltiti erroneamente, il drone “acchiappa cacche” potrebbe avere una sua utilità. Da qui, insomma, la decisione di avviare un progetto in questa direzione

Attualmente Dogdrones si compone di un drone aereo e di un drone da terra: il drone aereo, ribattezzato Watchdog 1, è dotato di una telecamera e di un sistema in grado di generare mappe termografiche, mentre Patroldog 1, il drone di terra, servirà appunto per raccogliere fisicamente gli escrementi.

Se la cosa dovesse andare a regime significherebbe che di qui a breve privati cittadini e amministrazioni pubbliche potranno contare su un alleato in più per combattere l’inciviltà di alcuni e, soprattutto, per restituire decoro e vivibilità alle città.