Biki, il drone sottomarino per fare foto e video

biki drone

Biki è il nome del nuovo drone sottomarino, nato circa due anni fa dal lavoro di alcuni ricercatori dell’Università di Pechino, del Mit di Boston e del Max Planck Insitute di Monaco. Il progetto, in cerca di fondi, si trova attualmente sulla piattaforma Kickstarted dedicata alla ricerca di finanziamenti per progetti creativi.

Ma conosciamolo più da vicino. Biki è un drone sottomarino davvero piccolo. Misura infatti 26 centimetri per 10 ed ha un peso che supera di poco il chilogrammo. La sua caratteristica principale è quella di avere una sorta di pinna caudale che gli permette, grazie ad un sistema di sonar che sfrutta le frequenze sonore per gestire la direzione, di muoversi sott’acqua come un pesce, evitando urti con eventuali ostacoli.

Il drone che può arrivare ad una profondità massima di 60 metri, è anche provvisto di un Gps incorporato e, a differenza dei concorrenti che si muovono attraverso un cavo, può essere pilotato grazie ad un radiocomando e ad un’app dedicata con la quale si potranno fare anche foto e video osservando al contempo ciò che si sta filmando.

Al suo interno, Biki può contare su una micro SD da 32 Gigabyte che garantisce due ore di video in Full Hd o la memorizzazione di circa 2500 foto. La videocamera in dotazione ha una buona risoluzione, stimata sui 16 megapixel ed è, ovviamente, in 4K. Ha un angolo di campo di 150 gradi e può contare sulla presenza di due led frontali da 144 lumen che garantiscono una buona illuminazione contribuendo alla qualità di foto e video. La durata in quanto a batteria è stimata per circa 90 minuti.

Un vero e proprio gioiellino la cui uscita è prevista per Settembre ad un costo di circa 600 euro.