DroneRules: norme, consigli e altro in un unico portale

dronerules

La Commissione Europea ha pubblicato il portale web DroneRules con l’obiettivo di sensibilizzare gli utenti a un uso più consapevole dei droni. Il sito internet è stato realizzato in 22 lingue differenti proprio col tentativo di raggiungere il maggior numero di persone (e coprire così un po’ tutta l’Europa).

Come si può intuire, DroneRules spiega nel dettaglio tutte le normative attualmente in vigore che regolano l’utilizzo di tali apparecchi. Ad oggi, infatti, in Europa non esiste ancora una normativa unica che metta nero su bianco delle regole comunitarie in materia di pilotaggio dei droni. Solo a inizio mese l’Agenzia Europea per l’Aviazione Civile ha pubblicato una prima bozza di regolamento europeo sui droni che però sembra destinata ad entrare in vigore non prima del 2020/2021.

Con il portale DroneRules, di conseguenza, si mira ad anticipare i tempi e ad informare nel modo più concreto possibile come vanno utilizzati i droni, sia per scopi hobbystici sia per ragioni di natura professionale. Il portale, alla luce di questa sua missione, si compone di due aree principali: da una parte c’è una sezione dedicata ai droni utilizzati per uno scopo professionale, e dall’altra v’è un’area incentrata sui droni a scopo ricreativo.

Entrando nelle rispettive aree si accede a una vasta mole di informazioni inerenti un po’ tutto quanto, dalle normative, alla sicurezza, fino al rispetto della privacy. Entrando nel sito ci si accorge infatti della presenza di un menù tematico che rimanda appunto al discorso relativo alla protezione dei dati e della privacy, a quello inerente la sicurezza degli utenti e così via. L’obiettivo, in sostanza, è quello di fare informazione a 360 gradi e guidare i diretti interessati ad un uso consapevole dei droni.

Fino a quando l’Europa non si doterà di regole chiare e comuni, ci sarà estremo bisogno di portali di questo genere che traccino un po’ il quadro della situazione (e delle regole vigenti).