Droni agricoli: un bando per potenziarne lo sviluppo

Droni agricoli

Droni agricoli e big data saranno i due pilastri su cui si reggerà l’agricoltura di precisione. Il mercato agricolo produce 33 miliardi di euro di ricavi e la tendenza, ad oggi, sembra crescere ulteriormente: anche per merito dei giovani che hanno riscoperto il valore dell’agricoltura, nonché le sue potenzialità in termini di produzione di reddito, fatto sta che i campi stanno nuovamente tornando in auge!

I droni agricoli vengono visti come degli strumenti ormai sempre più indispensabili per gestire le colture in modo corretto, efficiente e, soprattutto, ottimizzato. Ad oggi sempre più imprenditori e aziende agricole tendono a fare affidamento su apparecchi di questo genere, perché sta crescendo la consapevolezza che gestire magari molti ettari di terra con la sola forza umana, tenendo conto dei ritmi frenetici a cui siamo abituati in questa particolare epoca storica, è utopia pura. In questo senso i droni agricoli diventano allora molto utili, perché completano e potenziano il lavoro svolto dall’uomo.

Attualmente le tecnologie a nostra disposizione ci permettono anche di equipaggiare questi droni con sensori di avanguardia pura: dalle camere iperspettrali o multispettrali utili per effettuare un’indagine visiva dello stato di salute delle piantagioni, fino ad arrivare allo spargimento di ovuli Trichogramma Brassicae per il contrasto alla piralide del mais. Ecco, questi sono solo alcuni esempi di come i droni possano risultare sempre più utili in ambito agricolo.

Preso atto di tutto quanto ciò, è stato attivato un bando che ha come obiettivo lo sviluppo di progetti innovativi per la cosiddetta agricoltura 4.0. Il bando in oggetto mette a disposizione delle risorse dedicate a favore di quelle società che si riveleranno in grado di dare uno slancio all’agricoltura italiana, attraverso, naturalmente, l’impiego di sistemi innovativi. Tutte le informazioni sul bando in questione sono reperibili sul sito di growiTup, società del gruppo Cariplo che ha avviato l’iniziativa.