I droni causano un numero record di interruzioni del traffico aereo in Germania

flirtey

Continuano ad aumentare i problemi inerenti ai droni. In Germania, nel 2018 sono stati 158 i disagi al traffico aereo da loro provocati, in aumento dell’80% rispetto all’anno precedente.

La maggior parte degli incidenti si sono verificati a Francoforte, nel più grande aeroporto della Germania, con 31 registrati. A seguire, Berlino-Tegel (17), Monaco (14) e Amburgo (12). Nel 2017, i casi segnalati sono stati 88, mentre nel 2016 solo 64.

Far volare droni in Germania è legale, ma le regole da seguire sono abbastanza severe. Il divieto maggiore è quello di non volare in prossimità delle piste di decollo e atterraggio degli aeroporti. Inoltre, ai droni non è permesso sorvolare folle, ospedali, prigioni, edifici governativi, autostrade federali e ferrovie. Gli operatori devono anche tenere il loro dispositivo in vista durante il volo e lo stesso non deve superare i 100 metri di altitudine.

I droni sono un rischio per la sicurezza. Se si scontrano con un aereo, possono danneggiare lo scafo o il motore. Il problema principale per il traffico aereo è che le minacce non sono visibili sul radar. Per adesso, a Francoforte non si sono verificati gravi incidenti. Tuttavia, i decolli e gli atterraggi durante la scorsa estate sono stati bloccati per diversi minuti dopo l’avvistamento di un drone.

L’Associazione federale dell’industria aeronautica tedesca (BDL) ha richiesto ulteriori misure di sicurezza, ritenendo necessario che i droni ed i loro proprietari siano soggetti alla registrazione obbligatoria in modo che la responsabilità possa essere chiaramente assegnata. I droni dovrebbero anche essere dotati di tecnologia, come un transponder, che li renda identificabili dalle autorità e da altri velivoli.