L’ importanza della calibrazione del drone

calibrazione del drone

Abbiamo ricevuto decine e decine di email riguardanti questo argomento ed abbiamo deciso di fornire alcune informazioni semplici in merito a questo tema, in particolare a coloro che hanno da poco acquistato un drone o che si apprestano ad acquistare il loro primo quadricottero.

Molti utenti ci scrivono:“non riesco a far volare il drone”, “il mio drone è instabile”, “ho perso il controllo del drone”, “come faccio a sapere se devo ricalibrare il mio drone?” e questo è un problema più comune di quanto possa sembrare.

L’accelerometro ed il magnetometro uniti ad altri sensori elettronici si occupano di mantenere la stabilità del drone in volo, di farlo decollare ed atterrare correttamente. Il magnetometro è la bussola che guida il drone tra le direzioni cardinali e dal momento che il campo magnetico Terrestre cambia a seconda del luogo in cui ci si trova, è buona norma calibrare sempre il proprio velivolo nel momento in cui ci apprestiamo a farlo volare per la prima volta.

Le istruzioni su come calibrare il proprio modello, in genere si trovano nel libretto di istruzioni che viene fornito a corredo.

Tenete presente che: influenze magnetiche, un urto in fase di atterraggio o altri fattori, possono alterare la corretta funzionalità dei sensori, per questo motivo  la calibrazione del drone va fatta al primo volo ma andrà anche ripetuta periodicamente per garantire una buona stabilità del velivolo.

Se il drone è soggetto a cambiamenti significativi, come ad esempio l’aggiunta di una batteria o macchina fotografica, il magnetometro dovrebbe essere ricalibrato per compensare il cambiamento.

Un altro sensore che richiede ricalibrazione è l’accelerometro. L’accelerometro è responsabile di mantenere il drone stabile ed equilibrato mentre vola. Se l’accelerometro non è correttamente calibrato, il volo del drone può diventare irregolare ed anche pericoloso.

Lo sappiamo: la maggioranza delle persone, quando acquistano un drone, non vedono l’ora di farlo volare! Il consiglio che possiamo dare è quello di effettuare la procedura di calibrazione del drone, in particolare al primo volo, poggiandolo a terra su una superficie piana, di fronte a noi e seguire le istruzioni che troviamo sul manuale (è bene visionare anche qualche video su you tube, laddove disponibile, se non riuscite a capire la procedura indicata nel manuale).

In genere occorrono pochi secondi per effettuare tale procedura che, con buona probabilità ci eviterà molti grattacapi derivanti dai danneggiamenti o dalla perdita di controllo del drone.

Visualizza tutti gli articoli della scuola di volo gratis