Mavic 2 Pro e Mavic 2 Zoom: la DJI lancia i suoi due nuovi droni

Dopo il rinvio del 18 luglio, finalmente la DJI ha rilasciato i suoi due nuovi modelli: il Mavic 2 Pro e il Mavic 2 Zoom. Verranno ufficialmente esposti alla IFA, la più grande fiera tecnologia in Europa che si svolgerà a Berlino. Entrambi i droni sono i primi a disporre di 10 sensori di rilevamento su tutti i lati del telaio, utilissimi per prevenire collisioni a 360°.

Il Mavic 2 Pro è dotato di una fotocamera Hasselblad con 20 MP e che dispone di un sensore CMOS da un pollice; la tecnologia Hasselblad Natural Color Solution (HNCS) garantirà una elevata precisione cromatica. Inoltre, grazie al nuovo profilo DLOG-M a 10 bit, il colore risulterà essere notevolmente migliorato. L’apertura regolabile può variare da f / 2,8 a f / 11.

L’economico Mavic 2 Zoom dispone di uno zoom ottico da 2X ed è alimentato da un sensore CMOS da 1 / 2,3 pollici. La configurazione della videocamera offre una conversione ottica da 24 mm a 48 mm, la quale consente di guardare un filmato con la semplice pressione di un pulsante.

È in grado di scattare foto a 12MP e dispone di una nuova funzione Super Resolution che utilizza lo zoom ottico per acquisire automaticamente e unire nove foto insieme per un’immagine da 48 MP altamente dettagliata, opzione ideale per la fotografare paesaggi.

Entrambi i droni possono catturare video in 4k h265, mentre il Mavic 2 Pro cattura anche immagini HDR combinando più foto in un’unica immagine dinamica. E’ anche disponibile una nuova funzione di Hyperlapse, la quale effettua scatti che mostrano il trascorrere del tempo e da poter immediatamente condividere sui social media.