Parrot aggiorna il firmware ai Bebop: le maggiori novità

parrott bebop
[amazon_link asins=’B00OOR9060,B00OOR905G,B0179JFAW2,B01K4U4O9S,B00OOR90G0,B00OOR911E’ template=’ProductCarousel’ store=’buyfit-21′ marketplace=’IT’ link_id=’08b5fbcb-323c-11e7-a160-6f02e4784f98′]

Parrot aggiorna il firmware ai Bebop: le maggiori novità

Nonostante l’aria che si respira sul fronte delle vendite non sia delle migliori, Parrot non vuol saperne di smettere di supportare e migliorare i propri droni. Il 2016 della società francese è terminato in modo tutt’altro che brillante per via di un fatturato che si è rivelato al di sotto delle aspettative. Eppure, a dispetto di una situazione che non è certo delle migliori, Parrot non vuol affatto trascurare il lavoro svolto fino ad oggi e rilascia così un nuovo aggiornamento firmware per i suoi Bebop.

Il quadricottero Bebop viene quindi aggiornato nel tentativo di non perdere quel minimo di appetibilità commerciale che si era guadagnato e che ha poi perso in seguito al lancio del Bebop 2, ad oggi il modello più completo e gettonato della gamma.

L’aggiornamento in questione porta su Bebop 1 una migliore compatibilità con lo Skycontroller 2, un potenziamento della qualità dello streaming e un potenziamento profuso anche sulle prestazioni generali del dispositivo. Risolte anche le problematiche più comuni legate alla presenza di alcuni bug, che in molti casi compromettevano un’esperienza utente di buon livello. Tuttavia anche Bebop 2 è stato oggetto di rivisitazione: l’arrivo del firmware 4.0.4 ha introdotto il Follow Me GPS e il Visual Tracking mode, quest’ultimo molto utile per i dispositivi Android. Anche in questo modello di seconda generazione sono poi stati sistemati alcuni bug secondari che compromettevano una buona esperienza d’uso.

Parrot, in definitiva, ha pensato bene di riorganizzare i suoi modelli di punta cominciando a prestar loro più attenzioni di quanto non abbia già fatto. Sembra però che l’idea cardine che sta dietro questo aggiornamento chiami in causa un obiettivo più alto: attirare l’attenzione verso il brand e spianare la strada al lancio di Bebop 3, un dispositivo che a questo punto dovrebbe poter debuttare in un contesto a lui potenzialmente più amichevole rispetto al passato.

[amazon_link asins=’B00OOR9060,B00OOR905G,B0179JFAW2,B01K4U4O9S,B00OOR90G0,B00OOR911E’ template=’ProductCarousel’ store=’buyfit-21′ marketplace=’IT’ link_id=’08b5fbcb-323c-11e7-a160-6f02e4784f98′]