Submaran S10: Ocean Aero lancia il suo drone marino

Submaran S10

Il drone marino Submaran S10 è realtà. Si tratta di un nuovo drone progettato dalla società californiana Ocean Aero che entra a far parte di un mondo in continua evoluzione: quello dei droni acquatici. In questo caso infatti ci troviamo di fronte a un marchingegno piuttosto particolare e ancora di nicchia: si tratta in poche parole di un ibrido fra un sottomarino e una barca a vela che, non a caso, è stato settato per funzionare in entrambe le modalità.

Il drone marino Submaran S10 si alimenta col sole e col vento. Le sue batterie ai polimeri di litio (Lipo) vengono infatti ricaricate mediante delle celle fotovoltaiche che ricoprono la parte esterna superiore del drone, cioè la parte che si presuppone debba ricevere il maggior afflusso di luce. Questo funzionamento a ricarica solare dovrebbe permettere a Submaran S10 di raggiungere una velocità massima di 5 nodi, cioè poco più di nove chilometri orari (che non sono affatto pochi considerato il contesto!).

Per quanto riguarda i dati fisici sappiamo che Submaran S10 ha un peso di 127 chilogrammi (se non qualcosa di più), ha una lunghezza che si spinge poco oltre i 4 metri, e un’altezza che arriva a toccar quasi i 2 metri e mezzo! Innumerevoli, poi, i sensori che troviamo in sua dotazione e che servono a garantirgli una navigazione autonoma (resa possibile sia da un sistema Gps integrato sia dalla connettività Wi-Fi e cellular).

Una delle funzionalità più interessanti di questo drone, però, sta nella possibilità di ripiegare la vela, che come dicevamo inizialmente gli consente di trasformarsi da barca a vela a sottomarino! Questa sua versatilità gli permetterà di essere impiegato per scopi militari, anche se si sta pensando di introdurlo pure per degli scopi civili, ed in particolare per i rilievi di fondali e/o strutture subacquee.