Volo dei droni: gli Usa rafforzano le misure di sicurezza

usa faa
 

Col rafforzamento delle norme che disciplinano i voli dei droni in prossimità degli aeroporti, l’Autorità per la Sicurezza dell’Aviazione degli Stati Uniti ha allargato le sanzioni tra cui una pecuniaria che si aggira intorno ai 10.500 dollari.

Shane Carmody, direttore della sicurezza, ha dichiarato che “le norme sulla sicurezza dei droni sono state rafforzate in risposta alle preoccupazioni della comunità sull’uso dei droni e sulla loro rapida crescita”.

E’ vietato ai droni di volare sotto i 120 metri, devono mantenere una distanza di 30 metri dalle persone e devono essere tenuti lontani da aree in cui sono in corso operazioni di incendio, polizia o altre operazioni di emergenza, a meno che non vi sia l’approvazione della persona responsabile dell’operazione stessa. Questo discorso vale sia per i droni domestici e non.

Sono ancora in vigore le regole che vietano ai droni di sorvolare luoghi affollati o gruppi di persone e che consentono solo voli durante il giorno. In poche parole il loro volo non deve mai creare situazioni di pericolo per le persone, le proprietà o gli aeromobili.

Il signor Carmody ha detto che le nuove regole dei droni offrono ancora molte opportunità a chi vuole usarli per divertimento.

“Certamente non vogliamo vietare i droni domestici” asserisce Carmody “ma dobbiamo assicurarci che la sicurezza pubblica sia adeguatamente applicata. Abbiamo identificato alcune zone nella regolamentazione dei droni che necessitavano di rafforzamento e chiarificazione per gestire meglio i rischi associati al loro volo”.

“Le modifiche rendono più chiari i requisiti di sicurezza per le persone che utilizzano i droni e renderanno le regole più facili da applicare” ha concluso Carmody.